Registrati gratis su Cheapnet e scopri le offerte ADSL e Flat!
pagina iniziale ContattiAffitto di appartamenti per vacanzeInvestimenti immobiliari

 

RIO DE JANEIRO - la "Cidade Maravilhosa"

Rio de Janeiro è sicuramente  la città brasiliana più nominata e conosciuta, indicata dagli stessi brasiliani con l'appellativo di  "Cidade Maravilhosa" (città meravigliosa). Chi, in un momento di stress o di freddo invernale,  non ha rivolto un felice pensiero alle paradisiache spiagge di Copacabana o Ipanema, chi non ha sognato di partecipare al celeberrimo carnevale carioca o per un giorno nella sua vita di far parte delle 200.000 persone che possono entrare nello stadio più grande del mondo: il Maracanà. Numerosi sono i simboli che danno a Rio de Janeiro una fama internazionale, oltre a questi già menzionati vi è il celebre Cristo Redentore che  imponente padroneggia sulla città, il Pão de Açúcar  o il  Parco Nazionale della Tijuca, la più grande riserva naturale del paese all’interno di una area urbana, Rio è tutto questo e altro ancora.  La città è stata la sede del Governo Federale fino al 1960, fino a quando Brasília, l’attuale capitale del Paese, è stata inaugurata. In ragione della concentrazione del potere nella città, la sua architettura esibisce costruzioni suntuose e imponenti che accoglievano la nobiltà e le personalità importanti di quel periodo. Il suo clima è caldo e piacevole e quindi Rio non dipende dalle stagioni dell’anno per attrarre i visitatori. Le sue attrazioni possono essere apprezzate in qualsiasi periodo dell’anno. Chiunque visiti Rio scopre presto che la sua programmazione è molto fitta, motivo di orgoglio per la popolazione locale. C’è sempre qualcosa da fare a Rio, dalle mostre, spettacoli teatrali, balletti e concerti musicali agli eventi sportivi che soddisfano tutte le preferenze, come il volo libero, molto ricercato da quelli che amano le sensazioni forti sul deltaplano che si libra sui paesaggi più famosi della città.  Ma la Cidade Maravilhosa conta anche su diverse altre attrazioni come centri culturali, molti musei, note pasticcerie, tram e spiagge, molte spiagge. Lontano dalle spiagge a fianco delle migliaia di visitatori che cercano i paesaggi, le bellezze naturali e l’immersione nella cultura e nella storia offerta da questa città squisitamente brasiliana, un’altro tipo di pubblico si sta facendo largo negli ultimi anni: è il turista d’affari. La capitale dello Stato di Rio de Janeiro è anche uno dei grandi centri imprenditoriali del Paese e viene scelto spesso come sede di importanti eventi, congressi e riunioni nazionali e internazionali del settore. (nelle foto dall'alto Il

Nelle immgini dall'alto il Cristo redentore e la cittá, due vedute della spiaggia di Copacabana e di nuovo il Cristo Redentore e la ciitá. I basso, parte di una sfilata di carri al carnevale carioca e la bellezza di una danzatrice carioca di samba )

Il "Corcovado" e il "Pan di Zucchero"
Sono senza dubbio i due simboli di Rio ed entrambi sovrastano la città. Sul primo, il cui nome significa "montagna gobba" ed è alto 704 m., si erge la colossale statua del Cristo Redentore, dalle braccia spalancate, che sembra quasi abbracciare Rio. Alta 30 metri, fu costruita dallo scultore francese Paul Landowski nel 1931. Vista da vicino è veramente impressionante e, debbo ammetterlo, fa un certo effetto trovarsi sotto una statua che è oggi l'emblema della città e che abbiamo sempre visto nei libri e nei depliants pubblicitari. Dall'alto del Corcovado, come si può ben immaginare, si gode di una panorama spettacolare a 360 gradi. Si vede l'Oceano, le isole più o meno abitate, il Pan di Zucchero, la terraferma e l'enorme stadio del Maracanà, il più grande del mondo che può contenere fino a 200 mila persone. All'imboccatura della baia si trovano Rio e Niteroi che, se volessimo collegarle via terra, dovremmo percorrere circa 150 Km. Un ponte lungo 14 Km, invece, unisce velocemente le due città. Una parte di questa costruzione è ben visibile dal Corcovado. Ma è dal Pan di Zucchero che si gode di uno spettacolo unico e talmente suggestivo da essere indimenticabile. Il momento migliore per andarci è prima del tramonto. Si arriva alla sua vetta (450 m.) per mezzo di due teleferiche e subito il panorama che si presenta alla vista è da mozzafiato. Il Pan di Zucchero, infatti, domina la baia di Guanabara e tutta la città. Non ci sono parole sufficienti per descrivere l'emozione che si prova nel contemplare dall'alto la bellezza dello spettacolo nel quale la natura, il mare, il cielo e le colline si fondono con ciò che ha creato l'uomo: le case, le strade, le automobili e l'illuminazione. Mano a mano che il sole tramonta e il cielo si tinge di rosso, si accendono le luci della città. La baia, solcata da barche a vela e yacht, si illumina e riflette i bagliori delle luci. A sinistra la spiaggia di Copacabana si colora e sembra quasi una mezzaluna. Su tutta la baia si eleva la statua del Cristo Redentore che, illuminata da potenti riflettori, sovrasta la città e sembra quasi proteggerla.

 

  Rio de janeiro Un tour della città

Torna alla pagina iniziale