pagina iniziale ContattiAffitto di appartamenti per vacanzeInvestimenti immobiliari

L´attività della pesca nel nordest del Brasile

JancadaLa pesca è una delle principali attivitá, soprattutto dei piccoli villaggi del litorale del nordest del Brasile, da secoli questo lato caldo e pescoso dell’Atlantico rappresenta la principale fonte di sostentamento di generazioni di pescatori. Orson Welles nel suo  film "It's All True"  del 1942, partendo da Caponga (a 55 Km da Fortaleza) volle documentare la storia vera di quattro umili pescatori costretti a  dividere il frutto del loro lavoro con i padroni delle barche (Jangadas), fu attratto dalla loro storia dopo aver letto un articolo sul "Time" dell'epoca, il film purtroppo ebbe un tragico epilogo in quanto durante le rispese uno dei quattro pescatori protagonisti della storia morì affogato travolto da un'onda, il grande regista in preda al rimorso per l'incidente non riuscì a terminare totalmente la sua opera. La vita del pescatore  del litorale del nordest infatti non è semplice e ancora oggi l’attivitá sembra essere rimasta immutata nel tempo,  viene praticata con piccole imbarcazioni a vela di costruzione artigianale dai due ai quattro metri di lunghezza, denominate "Jangada"; tali piccole imbarcazioni non sono facili da pilotare in Atlantico aperto;  occorre esperienza, conoscenza dei venti e delle forti correnti marine, braccia forti per equilibrare la forza della vela con le correnti per intere giornate di pesca. A volte, o in alcune tipologie di pesca,  le jangadas passano tre o quattro giorni in mare aperto, allontanandosi fino a  70 miglia marine dalla costa con un equipaggio di due o tre persone,   con poco o nulla sull’imbarcazione per il sostentamento, la piccola imbarcazione dispone praticamente solo di un ridottissimo posto letto nella stiva, dove a turno una sola persona  puó dormire, inoltre non vi é  nessun dispositivo di comunicazione, orientamento e quanto meno di sicurezza, sulle piccole jangadas non abbiamo visto  un giubbotto di salvataggio, una bussola, un lanciarazzi, un kit di pronto soccorso. La pesca non  è praticata a livello intensivo o industriale; ma appena con piccole reti, nasse e ami con lenza, il tutto costruito artigianalmente, praticamente assente  l’industria conserviera e il commercio su larga scala, il pescato passa dalle jangadas direttamente al consumatore, nei ristoranti per turisti delle semplici barracas de priaia oppure in modesti mercatini. Le piccole imbarcazioni a vela e la pesca non intensiva  in un mare tanto grande  non intaccano  la fauna marina, mantenendo  l´equilibrio dell’ecosistema ittico. La pesca e la professione del pescatore, hanno un grande valore culturale per il popolo del litorale, il pescatore è una figura rispettata e tutelata dalle leggi;  quando in alcuni periodi dell’anno, a causa della riproduzione,  la pesca di alcune tipologie di pesce o crostacei  è vietata, il pescatore riceve un salario dal governo federale che gli consente il sostentamento proprio e della famiglia fino al momento di riprendere normalmente la sua attivitá. La figura del pescatore e delle jangadas sono le piú ricorrenti nell’arte, nella pittura e nell’artigianato locale e anche oggi chi è medico o avvocato sempre con orgoglio parla del proprio padre o nonno pescatore. Sulle belle spiagge del litorale dei villaggi del nordest  Il ritorno di una  jangada dai giorni di pesca, con il prezioso carico, dará sostentamento alla famiglia del pescatore per i prossimi giorni ed  è sempre una piccola festa per la comunitá e per le famiglie dei pescatori che tornano da duri giorni in mare aperto; è una tradizione nel nordest che quando una jangada si avvicina alla riva ritornando dalla  pesca al largo chiunque si trovi  in prossimità dia un aiuto al pescatore a spingere  la piccola imbarcazione sulla parte alta della riva;  una specie di segno di rispetto verso il sacrificio di questi uomini di mare che dopo qualche giorno di meritato riposo, Il tempo di ricucire le reti, preparare esche, ami e lenze  saranno di nuovo pronti a riprendere il largo.

In tutte le foto di questa pagina abbiamo fotografato il ritorno di una jangada, sulla spiaggia di Praia das Fontes – Beberibe (70 Km da Fortaleza) dopo tre lunghi giorni di pesca.

Staff. www.fortalezavacanze.net

 

 

 

 


www.FortalezaVacanze.net