pagina iniziale ContattiAffitto di appartamenti per vacanzeInvestimenti immobiliari


Visto turistico o di affari  per gli italiani in Brasile
 

Articoli e pagine correlate nel sito:

Entrata, permanenza e stato giuridico degli stranieri in Brasile sono regolati da una legge speciale la LEI 13.445/2017   (che ha sostituito la legge Nº 6.815, DE 19 DE AGOSTO DE 1980 detta anche "estatudo do estrangeiro"), sulla base di tale normativa generale vengono poi stabilite regole per i cittadini dei diversi paesi in relazione al visto di entrata turistico o di affari; essenzialmente in base al principio della reciprocità tra i paesi o accordi diplomatici. Gli italiani che si recano in Brasile per turismo o affari (NEGÓCIOS), con passaporto comune,  non hanno bisogno di visto;  è concessa  una permanenza massima  di 90 giorni ogni sei mesi, i periodi vanno considerati a partire dal primo ingresso in Brasile e quindi da tale data è concessa una permanenza di tre mesi ogni periodo di sei mesi. Il nuovo quadro dei visti  aggiornato al febbraio 2018 é possibile scaricarlo a questo link  sul sito del ministero per le relazioni con l'estero del Brasile, mentre a questo altro link è possibile accedere alla legislazione e informazioni varie sui visti. La nuove disposizioni hanno annullato la precedente possibilità di potersi trattenere nel paese 180 giorni continuati, prorogando il primo visto di entrata di 90 giorni. Per l'ingresso nel paese la normativa  obbliga al possesso del biglietto aereo di ritorno o alla dimostrazione dei mezzi economici di sussistenza (carta di credito, estratto bancario, denaro contante). Per la legge brasiliana il viaggio di turismo è quello finalizzato a carattere di visita e ricreativo, e che non ha finalità immigratoria o di esercizio di attività lavorativa; da quì l'obbligo di disporre dei mezzi economici di sussistenza compatibili con la durata del soggiorno. E' necessario che il passaporto abbia validità residua di almeno sei mesi dalla data di entrata nel paese. All'arrivo si compila una scheda (carta di ingresso/uscita), che viene consegnata già sull'aereo prima dell'atterraggio,    in cui si deve dichiarare se si ha  merce particolare, valori in moneta contante oltre oltre l'equivalente di R$ 10.000 ed il motivo del viaggio; la scheda verrà timbrata insieme al passaporto ed è necessario conservarla, lo smarrimento potrebbe comportare una  multa all'uscita dal paese o  ritardi della  partenza dovuti a controlli. Informazioni sul visto turistico possono essere reperite sul sito internet del consolato generale di Milano  consultando la sezione visti.

A Fortaleza  la sede della Polizia Federale (PF) competente per gli stranieri  "Delegacia de Policia de Imigraçao"  è in Rua Paula Rodrigues, 304, Fatima, tel. (85) 60411270), nei pressi della stazione (Rodoviaria). Sezione per lo più competente per registro stranieri, visti di permanenza, rinnovo visti, eventi di polizia che riguardano gli stranieri.

Aggiornato al  15/02/2018 - Staff  FortalezaVacanze.net

Torna alla pagina iniziale